11
febbraio
domenica

Zio Vanja

Inizio alle ore 17:00

Caricamento Eventi
DESCRIZIONE
Il 26 ottobre del 1899 Anton Čechov fa rappresentare al Teatro d’Arte di Mosca “Zio Vanja”, oggi considerato uno dei suoi drammi più importanti. Il protagonista è Ivan Petrovič Voiniskij, zio Vanja appunto, che per anni ha amministrato con scrupolo e abnegazione la tenuta della nipote Sonja versandone i redditi al cognato, il professor Serebrjakov, vedovo di sua sorella e padre di Sonja. Unica amicizia nella grigia esistenza di Vanja e Sonja è quella del medico Astrov, che la ragazza ama senza speranza di essere ricambiata. Per il resto sono tutti devoti al professore, ritenuto un genio. Ma le illusioni sono presto distrutte: alla rivelazione che l’illustre professore è solo un mediocre sfacciatamente ingrato, zio Vanja sembra ribellarsi e in un momento d’ira arriva a sparargli senza colpirlo. Questo gesto estremo, però, non muta il destino di Vanja e Sonja, che riprendono la loro vita rassegnata e dimessa.
Lo stile di Čechov restituisce con fascino irripetibile e struggente le complesse sfaccettature dell’esistenza umana, anticipando ed influenzando i motivi della drammaturgia novecentesca. L’adattamento di Letizia Russo esalta la straordinaria attualità del testo; la regia di Vinicio Marchioni fa proprio lo sguardo insieme compassionevole, cinico e ironico di Čechov e affronta i temi universali della famiglia, dell’amore e del fallimento partendo da due domande che aprono squarci di riflessioni profondissime: cosa resta delle nostre ambizioni con il passare della vita? e se fossimo in Italia oggi, anziché nella Russia di fine ‘800?
di Anton Pavlovič Čechov
Adattamento Letizia Russo
Cast Vinicio Marchioni
Francesco Montanari
e con la partecipazione di Lorenzo Gioielli
Milena Mancini
Nina Torresi
Alessandra Cosatnzo
Andrea Caimmi
Nina Raja
Regia Vinicio Marchioni
Produzione Khora Teatro e Fondazione Teatro Toscana
Dettagli
Luogo
Luogo Teatro Marrucino
Indirizzo Chieti, Italia