Marco Caria

Marco Caria

Baritono

marco-caria-baritono

Il baritono Marco Caria si è diplomato presso il Conservatorio di Sassari, frequenta l’Ateneo Internazionale della Lirica di Sulmona completando poi i suoi studi  con Mirella Freni. Miglior allievo dell’Ateneo debutta come Don Alvaro nel Viaggio a Reimsal Teatro Marrucino di Chieti nel 2002. Si è distinto in numerosi concorsi internazionali tra cui il Concorso Operalia di Placido Domingo nell’edizione del 2007, a Parigi, dove si è aggiudicato il Terzo premio e il premio speciale del pubblico.

Debutta in Nord America come Don Carlo ne La Forza del destino al Teatro d’Opera di Cincinnati, dove poi è tornato per interpretare Giorgio Germont ne La Traviata; seguono quindi Pagliacci e Maria Stuarda al Teatro La Fenice di Venezia.  Particolarmente interessante la sua collaborazione con la Wiener Staatsoper di Vienna dove nel corso delle stagioni ha interpretato La Bohème, Il Barbiere di Siviglia, Madama Butterfly, L’Elisir d’Amore, Simon Boccanegra, Pagliacci, Falstaff, WertherLucia di Lammermoor, Roberto Devereux e più recentemente Andrea Chénier e il Barbiere di Siviglia.

Tra gli altri impegni si segnalano La Traviata (Giorgio Germont) alla Fenice di Venezia;Un Ballo in Maschera (Renato) al Teatro Comunale di Bologna (M. Mariotti/ D. Michieletto); Lucia di Lammermoor  (Lord Enrico Ashton) al Teatro dell’Opera di Roma (R. Abbado/L. Ronconi), alla Deutsche Oper di Berlino, al Liceu di Barcellona, alla Royal Opera House di Muscat, alla Dutch National Opera di Amsterdam e al Teatro Massimo di Palermo; Don Carlo (Rodrigo) a Lima; Simon Boccanegra (Paolo Albiani)  al Bunka Kaitan di Tokio (diretto da R. Muti) e al Teatro Regio di Parma; Pagliacci al Macerata Opera Festival; Rigoletto (nel ruolo del titolo) al Teatro Filarmonico di Verona; Il Barbiere di Siviglia (Figaro) all’Abao Olbe di Bilbao (diretto da O. Dantone);Falstaff (Ford) a Los Angeles; La Bohème (Marcello) per la riapertura del Teatro Colon di Buenos Aires (diretto da S. Ranzani), a Shanghai (diretto da D. Oren), in tournée in Corea (diretto da M. Chung) e alla Salle Pleyel di Parigi.  E’ stato protagonista nel concerto di gala “Juan Diego Florez and friends” al Barbican Center di Londra al fianco di Joyce Di Donato.

Marco Caria collabora regolarmente con i direttori del calibro di Roberto Abbado, Yves Abel, Marco Armiliato, Bruno Campanella, Myung-whun Chung , Ottavio Dantone, Riccardo Muti, Daniel Oren, Stefano Ranzani, solo per citarne alcuni.

Recenti impegni: Il Corsaro a Modena; Il Trovatore (Conte di Luna) all’Opera Festival di Macerata e ad Atene; Il Barbiere di Siviglia a Vienna; Rigoletto al Comunale di Bologna; Un Ballo in Maschera a Barcellona e Vienna; Lucia di Lammermoor ad Atene e a Pechino (diretto da V. Gergiev); Il pirata (Ernesto) a St. Gallen; L’Elisir d’Amore (Belcore) alla Wiener Staatsoper e il debutto di Escamillo nella Carmen a Cagliari.

Dettagli